Provincia Italia nell'Impero Romano
7 Aprile 2019

Il successo dell’Antica Roma si deve, oltre alla sua ben nota forza militare, a molti fattori politici e sociali legati anche alla sua italianità. Sembra incredibile a dirlo adesso, ma è così. Per partire dai fattori diretti: Roma aveva un’elaborata rete di alleanze e sorgeva in quello che al tempo era il centro demografico d’Europa,…

Un Dante corrucciato
21 Febbraio 2016

Il volgare latino, ovvero la lingua parlata dal popolo(=volgus) romano, iniziò a cambiare lentamente quando cadde l’impero romano e le comunicazioni divennero difficoltose. I nuovi conquistatori in qualce caso adottarono i customi locali (es. Italia, Spagna) e qualche volta no, comunque influenzarono ovunque il linguaggio. In buona parte non fu una vera e propria scelta,…

Trattato di Sevres
31 Luglio 2015

I recenti attacchi della Turchia in Siria contro l’ISIS e i Curdi, e la conseguente ripresa delle ostilità contro il PKK ha dato inizio, in Italia, ad una serie di dimostrazioni di supporto verso i Curdi e attacchi alla Turchia. Si sono viste soprattutto buone intenzioni più che buone considerazioni. In particolare, come molto spesso…

Il razzismo non è eccezionale violenza, ma la consuetudine di tutti i giorni
14 Luglio 2015

Esiste una parte del nostro Paese che considera gli italiani un popolo di razzisti o, al contrario, della brava gente. Penso che siano entrambi atteggiamenti sbagliati. Se è vero che l’Italia spesso non ha potuto fare alcunché, e quindi neanche nulla di male, quando si è distinta lo ha fatto in senso positivo, ma è…

Copertina di "Mazzini"
8 Aprile 2014

Questa sarà la recensione del libro di Belardelli, quanto una riflessione su Mazzini stesso. Innanzitutto devo dire che ho trovato questo libro migliore di quelli di Denis Mack Smith che, se potete, vi consiglio di evitare. Dico se potete perché è sicuramente lo storico del risorgimento italiano che ha avuto più fortuna; ha scritto libri…

Benjamin Constant
4 Luglio 2013

Ho tradotto, da una versione inglese, il testo di Benjamim Constant sia perché è un testo interessante, anche se non sempre condivisibile quando parla di Roma, sia perché tenersi in allenamento con le traduzioni è sempre divertente. Lo trovo interessante soprattutto per il suo modo di ragionare, radicato nella storia, che rivela spunti utili, come…